Procedura per il rilascio del

PERMESSO DI COSTRUIRE

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

D.P.R. 380/01 art. 10, 11, 12, 13, 15, 16, 20 - e s.m.i.

Gli interventi edilizi che sono subordinati al rilascio del permesso di costruire sono:

- nuove costruzioni

- ristrutturazione edilizia

- ristrutturazione urbanistica

E' facoltà del richiedente avvalersi del presente per gli interventi realizzabili mediante Segnalazione Certificata di Inizio Attività


REQUISITI

L'istanza di permesso di Costruire deve essere presentata dal proprietario o da chi è titolare di un diritto reale sul bene oggetto di intervento, prima dell'esecuzione dei lavori.

Il diritto sul bene deve essere compatibile con la natura dell'intervento.


COSTI

- bollo sull'istanza €. 14,62

- diritti esame progetto (vedi dettaglio) da €. 30,00

- costo parere A.S.L., se necessario

- contributo di costruzione, se intervento oneroso (vedi dettaglio)

- diritti di segreteria sul provvedimento (vedi dettaglio)

- bollo sul provvedimento €. 14,62


ITER PROCEDURALE E TEMPISTICO

La richiesta di permesso di Costruire dovrà essere presentata allo Sportello Unico per l'Edilizia in modo completo, corredata dalla documentazione prescritta dal vigente Regolamento Edilizio o ogni altra certificazione prevista dalla normativa edilizia vigente (vedi documentazione da allegare).

l'istruttore dello sportello Unico dell'edilizia comunica al richiedente, entro dieci giorni dalla presentazione dell'istanza il nominativo del Responsabile del Procedimento ai sensi della Legge 241/90 art. 4, 5 e s.m.i.

Il Responsabile del Procedimento, entro sessanta giorni dalla presentazione dell'istanza, cura l'istruttoria, acquisisce i prescritti pareri da altri Uffici Comunali, Enti o Amministrazioni, sempre che gli stessi non siano già stati allegati alla domanda dal richiedente, convoca la Commissione Edilizia e, valutata la conformità al progetto alle normative vigenti, formula una proposta di provvedimento, corredata da una relazione con la qualificazione dell'intervento richiesto.

Il provvedimento finale è adottato dal Dirigente entro quindici giorni.

Il Responsabile del procedimento, qualora ritenga che ai fini del rilascio del Permesso sia necessario apportare modifiche di modesta entità rispetto al progetto originario, può, entro sessanta giorni dalla presentazione dell'istanza, richiedere tali modifiche illustrandone le ragioni. L'interessato si pronuncia sulla richiesta di modifica entro il termine fissato e, in caso di adesione, è tenuto ad integrare la documentazione nei successivi quindici giorni. La suddetta richiesta sospende, fino al relativo esito, il decorrere dei sessanta giorni.

Il termine dei sessanta giorni può essere interrotto una volta sola dal Responsabile del procedimento, entro quindici giorni dalla presentazione della domanda, esclusivamente per la motivata richiesta di documenti che integrino o completino la documentazione presentata e che non siano già nella disponibilità dell'amministrazione o che questa non possa acquisire autonomamente. In tal caso, il termine ricomincia a decorrere dalla data di ricezione della documentazione integrativa.

Decorso inutilmente il termine per l'adozione del provvedimento conclusivo, sulla domanda di permesso di costruire si intende formato il silenzio rifiuto.


ANNOTAZIONI

Qualora per la realizzazione dell'intervento sia necessario acquisire atti di assenso di altre amministrazioni, il Responsabile del Procedimento convoca una Conferenza di Servizi ai sensi della Legge 241/90 art. 14, 14bis, 14 ter, 14 quater e s.m.i. in tal caso il provvedimento finale è adottato dal Dirigente entro quindici giorni dall'esito della Conferenza di Servizi.

I lavori oggetto del Permesso di Costruire devono iniziare entro un anno dalla data di rilascio del titolo abilitativo e devono essere ultimati entro tre anni dalla data di inizio lavori. Decorsi i suddetti termini il P.di C. decade di diritto.

La realizzazione della parte di intervento non ultimato nei termini è subordinata al rilascio di un nuovo Permesso di Costruire per le opere non ancora realizzate o, se ne ricorrono i presupposti, alla presentazione di una S.C.I.A.

La data di inizio o fine lavori dovrà essere comunicata allo Sportello Unico per l'Edilizia.

Il Permesso di Costruire è valido esclusivamente per la persona fisica o giuridica alla quale è intestato. Nel caso di trasferimento dell'immobile oggetto del Permesso nel corso dei lavori, il nuovo titolare ha l'obbligo di richiederne la volturazione.

In caso di presenza di opere in cemento armato dovrà essere depositata allo Sportello Unico per l'Edilizia., prima dell'inizio degli stessi, la denuncia ai sensi del D.P.R. 380/01 e s.m.i. art.65.


MODULISTICA

Al fine di favorire l'assolvimento degli adempimenti previsti dalla normativa vigente e regolamentare, conseguenti e complementari all'attività edilizia, da questa area tematica è possibile scaricare la modulistica per la presentazione di istanze/documenti riferiti ad interventi edilizi. --------> vai alla modulistica

 

Posta elettronica certificata

Logo posta certificata comune Valenza

Elenco delle caselle PEC dell'Amministrazione comunale

Calcolo ICI online

Informazioni e calcolo importo ICI

Azienda Multiservizi Valenzana

Per informazioni consultare il sito www.amvspa.it

In primo piano

Sezione video

Gruppo di lettura

Il posto delle storie

Nuovi arrivi